L'Istituto


L’Istituto comprensivo “Don Milani”, comprende scuole situate su un territorio prevalentemente montuoso, con un bacino artificiale e la sorgente del fiume Aterno, incluso parzialmente nel parco naturale “Gran Sasso-Monti della Laga”, è formato dai seguenti plessi, situati nei medesimi Comuni:

  • Pizzoli (Scuola dell'Infanzia con aggregata una sezione “Primavera”, Primaria, Secondaria I grado);

  • Barete (Scuola dell'Infanzia);

  • Cagnano Amiterno (Scuola dell'Infanzia, Primaria, Secondaria I grado);

  • Marana (Scuola dell'Infanzia),

  • Montereale (Scuola dell'Infanzia, Primaria, Secondaria I grado);

  • Capitignano (Scuola dell'Infanzia, Primaria).

Nei Comuni di Pizzoli e Barete le attività lavorative sono varie ed in prevalenza nel settore secondario e terziario; rilevante il pendolarismo verso i centri urbani maggiori. Nella zona vi sono numerose associazioni: il centro anziani, associazioni culturali e/o sportive e la protezione civile. La rilevanza di queste associazioni è aumentata dopo l’evento sismico del 2009 in quanto, insieme alle palestre, alle sale da ballo, ai campi da calcio e alle biblioteche, sono diventate dei punti di riferimento e di aggregazione, rilevanti dal punto di vista sociale e identitario.

Sul territorio del Comune è presente una Scuola dell’Infanzia non statale (paritaria) “ Paolo Del Tosto”, la Guardia Medica, il Palazzetto dello Sport in località Villa San Pietro e il Campo Sportivo.

Il Comune di Cagnano Amiterno comprende 11 frazioni: L’attività economica è legata alla zootecnia, all’’agriturismo e al settore terziario. Sul territorio è presente il cementificio (SACCI), che in passato ha rappresentato il traino dello sviluppo economico del territorio e che oggi ha fortemente ridimensionato la sua attività. Le strutture esistenti sono: campo sportivo, campo di bocce e Pro Loco, una sede della Croce Giallo-Azzurra (Protezione Civile).

Il territorio dei Comuni di Montereale e Capitignano è ricco di bellezze paesaggistiche e di boschi dove sportivi e turisti possono impegnarsi in percorsi di escursionismo e di trekking. Da luglio a settembre le varie frazioni si organizzano mercatini, fiere e sagre dove è possibile assaporare prelibati piatti che fanno parte della tradizione culinaria locale da tempo immemorabile: il farro, le patate, i funghi, le castagne, i formaggi, le carni. L'attività prevalente è quella del terziario che assorbe una gran parte della popolazione, e che si svolge anche al di fuori del territorio proprio di Montereale.

Sono presenti aziende edili, artigianali ed agricole, nonché differenti attività commerciali, alcune a conduzione familiare: forni, supermercati, ristoranti, agriturismo, B & B. E' praticato anche l'allevamento, sia quello di tipo familiare, sia quello di tipo commerciale.

Sono presenti, inoltre, Istituzioni sanitarie (la Residenza Sanitaria Assistita e Distretto sanitario), associazioni sportive e a carattere culturale: Pro loco ( Montereale), Centro Anziani (Capitignano), Consulta dei giovani (Capitignano), Banda Città di Montereale.Il comune di Montereale è sede diuna stazione della Guardia Forestale.